lunedì 10 ottobre 2016

" RICORDA SOLO DI RESPIRARE" di Sheehan-Miles del 14 aprile 2016


Ricorda solo di respirare
Charles Sheehan- Miles
Babelcube Inc.
232 pagine
Ebook € 2.71

La vita di Alex Thompson procede secondo copione. Studia Legge alla Columbia University, è concentrata sui suoi voti, sulla sua vita, sul suo futuro. L'ultima cosa di cui ha bisogno è di riallacciare i rapporti con il ragazzo che le ha spezzato il cuore.
Dylan Paris torna a casa dall'Afghanistan gravemente ferito e sa che l'unica cosa che non può fare è trascinare Alex nel baratro in cui è precipitata la sua vita.
Quando Alex e Dylan vengono assegnati allo stesso tirocinio formativo e sono costretti a lavorare fianco a fianco sono costretti a stabilire nuove regole per evitare di uccidersi a vicenda.
Il problema è che continuano a infrangere le regole.
La prima regola è di non parlare mai di come si erano innamorati.










La recensione di Ele:

Questo libro l'ho scovato per caso girando in internet un pomeriggio di un pò di tempo addietro, in cerca di qualcosa di diverso da leggere. La trama ha attirato subito la mia attenzione, anche se l'autore non mi era noto.
Questa è una storia di seconde possibilità, una storia che risveglia dolori sopiti e che riaccende amori mai dimenticati del tutto.
Alex si trova al secondo anno di college, quasi alla realizzazione di un suo progetto per il quale ha faticato tanto. Tutto sembra andare per il meglio, ma una sostituzione inattesa, mette a rischio tutti i suoi equilibri, sia di routine giornaliera che mentali.
Non è proprio quello che vorrebbe....
La situazione può solo peggiorare quando, arrivando al corso, non può credere che, con lei, ci sarà il suo ex fidanzato, un ragazzo per il quale ha sofferto tanto e che credeva non avrebbe rivisto mai più.
Infatti, Dylan, è un marines ritornato a casa dall'Afghanistan, ferito sia nel corpo che nella mente e non può credere che dovrà subito confrontarsi con la sua ex, dalla quale voleva nascondersi a tutti i costi, dopo aver tagliato i ponti con lei improvvisamente.
Dopo un inizio fatto di frecciatine, perchè Ahime, dovranno per forza di cosa convivere per ore all'interno di un piccolo spazio, i due si renderanno conto che i sentimenti sono ancora lì, ben presenti.

"Alex...sei ciò che rende la mia vita degna di essere vissuta."

Tra i due protagonisti, Dylan è quello che mi ha coinvolto maggiormente durante la lettura del testo. E' il più complesso e più di una volta son scesa a patti con il suo senso di colpa, che si porta dietro come una ferita sempre aperta, da renderlo un personaggio perfetto nel romanzo.
Il suo sentirsi inferiore ad Alex, la sua sofferenza, i demoni che lo perseguitano, mi han coinvolto al punto da parlare con l'ebook-reader e chiedere che la trama cambiasse, per evitare di lanciare il libro per poi riprenderlo subito dopo.
Dylan combatte una guerra contro se stesso, per uscire dal tunnel della guerra e dalle cicatrici che si porta dentro e ammirevole è il fatto che seppur ami ancora Alex alla follia, non vuole coinvolgerla assolutamente.
Il loro rapporto deve essere ricucito lentamente e se in principio cercano di tollerarsi a vicende, mano a mano quella complicità che tanto ha caratterizzato il loro passato, viene fuori spontaneamente.
Lui è spezzato, è vero, ma lei è lì per lui, non solo per aiutarlo, ma soprattutto perchè non può permettersi di perderlo di nuovo.
Il suo amore è intatto, un'incomprensione li ha allontanati ed ora tocca a lei fare la dura e riportare in vita quel ragazzo che tempo addietro era il suo mondo.
Innanzitutto deve scendere a patti con se stessa e i sentimenti che prova e poi mettere ordine nella sua vita, accettando di essere indipendente dal rapporto con i suoi distaccandosi, per poter ragionare con la sua testolina, senza sempre avere il loro benestare.
Anche se la trama potrebbe essere scontata, la lettura risulta piacevole, coinvolgente e lineare.
Il libro è ben scritto e recupera un quattro stelle piene molto facilmente.
Il doppio punto di vista poi, mi ha permesso di relazionarmi con entrambi i personaggi in maniera magnifica, divenendo parte integrante della trama.
Ho fatto davvero una piacevole scoperta quel pomeriggio.


2 commenti: